Vita, ecco cosa devi aspettarti.

Oggi è venuta una conoscente a casa mia con suo figlio, un bambino cicciottello di due anni appena che gironzolava e cadeva in giro per il salotto. Il giovane stronzetto è caduto di faccia più volte e ogni volta che si è rialzato ha riso, il tutto dopo aver simpaticamente rigurgitato il pranzo sul tappeto. Cose che fanno riflettere. Almeno. … Continua a leggere

No More Heroes

  Non esistono eroi. Forse è giunto il momento di fare il punto della situazione, di guardare il mondo in questo istante e osservare per un secondo cosa ci circonda. Possiamo trovare di tutto, ma non troveremo mai eroi. Siamo qui, siamo tutti qui, stiamo lottando per una vita migliore, alcuni stanno lottando per una vita e solo per quella, … Continua a leggere

Tutte le strade portano a… Merda.

Ci accompagnano dalla nostra più tenera età, aumentano di prezzo ogni anno e il servizio offerto è sempre più schifosamente orrendo. Di cosa sto parlando? DEI NOSTRI MEZZI PUBBLICI! Signori e Signore… chi non ha mai usato un mezzo pubblico in vita sua? Credo che tutti siano saliti su un pullman, un tram, un treno, il dorso di una balena, … Continua a leggere

Sempre con amore e simpatia.

Devo smettere. Il caro Bukowski scriveva…   “Io continuavo a ripetermi che non tutte le donne erano puttane, solo le mie” Ottimista. Ne ho piene le palle di non farcela, di vedere le cose che non girano come vuoi e quando vuoi. ‘fanculo. Ci vogliono un paio di birre e una scopata dopo una giornata simile. Come sempre Bukowski scriveva: … Continua a leggere

Un Passo in più

Oggi ho fatto un passo in più verso quest’uomo. Per chi non capisce di cosa stia parlando: Da oggi sono un po’ più cinico e misogino, inoltre sto considerando di iniziare a fare uso di cocaina e morfina. L’umanità fa schifo, le donne fanno schifo.   salute. *SNiIiIiiiIIiiiIiiF*

Zero.

Zero idee e zero voglia, il mondo farà schifo un’altro giorno anche senza di me. Andate e disperdetevi, magari riproducetevi anche, a vostra discrezione. Ed ora, per tenere alto il rapporto tette/post su questo blog, un po’ di gnocca.     Nella foto: Olga Kurylenko mentre mi regala una ragione per vivere un’altro giorno.  

Cos’ha il leerdammer più di me?

Che cos’ha il formaggio a fette per toast leerdammer più di me? Cos’ha fatto lui per meritarsi il premio “prodotto dell’anno 2009”? Ma soprattutto, come cazzo si fa ad assegnare un premio “prodotto dell’anno”? Ce l’hanno cani e porci: dai prodotti per pulire e disinfettare i cessi fino agli yoghurt. Per protesta proclamo questo post come post dell’anno 2010 e … Continua a leggere